Ristoranti Fidenza | Osteria Di Fornio
Esperienze A 5 Sensi

Osteria di Fornio: i sapori ineguagliabili della tradizione emiliana

Vieni con noi alla scoperta dell’Osteria di Fornio, uno dei migliori ristoranti dove mangiare a Fidenza! Segnati questo indirizzo per testare, a pochi chilometri dalla Chiesa di San Donnino, la calorosa accoglienza emiliana e vivere un’esperienza enogastronomica da 10 e lode!


Come abbiamo già raccontato nell’articolo “Fidenza cosa vedere: quattro passi nel cuore del Borgo di San Donnino”, siamo rimasti molto colpiti dalla ricchezza del centro storico di questa graziosa cittadina e, soprattutto, abbiamo avuto la fortuna di concludere questo tour in maniera entusiasmante con un pranzo luculliano presso l’Osteria di Fornio.

Questa osteria, nata negli anni immediatamente successivi al primo conflitto mondiale, ha da sempre rappresentato un vero e proprio punto di riferimento per gli abitanti della zona che, soprattutto nel fine settimana, si ritrovano per scambiare due chiacchiere davanti ad una bottiglia di vino e qualche salume.

Negli ultimi anni la sua nomea è cresciuta a dismisura riuscendo ad attrarre sempre più intenditori che si spingono sino alla porte di Fidenza per scoprire i profumi e i sapori della tradizione comodamente seduti all’interno di una delle due sale, caratterizzate da grandi travi in legno, oppure in una delle due terrazze estive che offrono un un meraviglioso punto di osservazione sulle colline circostanti.

Ti consigliamo di leggere questo articolo a pancia piena per evitare di addentare il monitor davanti alle foto delle leccornie magistralmente cucinate dalla Chef Cristina Cerbi e ottimamente presentate da suo marito Luca Caraffini e dall’eccellente staff dell’Osteria di Fornio!

 
Ristorante Fidenza | Osteria Di Fornio
L’Osteria di Fornio fa parte del circuito dei “Ristoranti Del Buon Ricordo”

OSTERIA DI FORNIO: Il racconto della nostra esperienza

Osteria di Fornio: l’aperitivo in taverna

Il nostro viaggio al centro del gusto è iniziato all’interno della caratteristica taverna in pietra dove riposano e stagionano alcuni dei salumi più apprezzati dai palati di tutto il mondo, come ad esempio il Prosciutto di Parma DOP e il culatello.

Nella sala adiacente, invece, trovano spazio un centinaio di bottiglie di vino, perfettamente conservate e suddivise per zone geografiche, grazie alle quali poter intraprendere un sorprendente percorso enologico lungo lo stivale e non solo!

Ristoranti A Fidenza | Stagionatura Salumi
La taverna dove si stagionano i tipici salumi del territorio

In quest’area adibita alle degustazioni abbiamo avuto il piacere di scambiare due chiacchiere con gli spumeggianti padroni di casa e, soprattutto, conoscere la storia e la filosofia che c’è alla base dell’Osteria di Fornio, indubbiamente uno dei migliori ristoranti dove mangiare a Fidenza.

Tra un racconto e l’altro, il nostro palato è stato allietato da alcuni stuzzichini a base di prodotti della tradizione e da alcuni calici di “Lady Giò – Podere Pavolini”, un piacevole brut metodo classico prodotto nel territorio dei Colli Piacentini che ci ha colpito per la finezza delle sue bollicine e per le eleganti note floreali che si sprigionano al naso.

Fidenza Ristoranti | Cantina Osteria Di Fornio
Fidenza Ristoranti | La cantina dell’Osteria di Fornio
 

Osteria di Fornio: il “Menù degustazione del Buon ricordo”

Antipasto

Dopo questo avvio davvero molto interessante, ci siamo accomodati in una delle due sale arredate come si conviene ad un ristorante di buon livello ma dove si respira ancora il calore di una tipica osteria di paese.
Se a tutto questo uniamo anche la competenza e la simpatia dello staff, non possiamo che ammettere di esserci sentiti decisamente coccolati!

In questa atmosfera che profuma di casa hanno iniziato a comparire sul nostro tavolo una serie di leccornie rigorosamente legate a questo splendido territorio: frittelle di ceci con lardo e aceto balsamico invecchiato, bastoncini di polenta fritta con pancetta dolce e cremoso al gorgonzola, prosciutto crudo, culatello, coppa stagionata, salame e una degustazionedi diverse stagionature di Parmigiano Reggiano.

Per quanto riguarda il vino in abbinamento al “Menù del Buon Ricordo” ci siamo affidati alle sapienti mani di Luca che ha scelto per noi una bottiglia di “11.0 Bocanegra – Oinoe Vini”, un lambrusco frizzante fresco e avvolgente caratterizzato da piacevoli aromi fruttati e floreali.

Ristorante Fidenza | Antipasto Osteria Di Fornio
L’antipasto è un vero e proprio viaggio attraverso i sapori del territorio
 

Primi

Dopo l’aperitivo in taverna e l’abbondante antipasto, la Chef Cristina ha deciso di alzare ulteriormente il livello proponendoci due primi piatti davvero eccezionali: i tagliolini di pasta all’uovo con culatello di Zibello DOP 28 mesi e le Mezze Maniche ripiene in brodo secondo l’antica ricetta tramandata dal nonno di Luca.

A nostro avviso quest’ultimo piatto, senza voler sminuire le altre proposte, è il protagonista indiscusso del menù dell’Osteria di Fornio e ci è bastato un solo assaggio per essere catapultati direttamente in un’altra epoca dove la cucina profumava di ingredienti semplici e dove le massaie impastavano uova e farina con grande maestria.

Osteria Fidenza | Tagliolini Osteria Di Fornio
Tagliolini di pasta all’uovo al culatello di Zibello Dop 28 mesi

Si dice che esistano dei piatti in grado di nutrire l’anima e ai quali attribuiamo un forte valore sentimentale e, dopo questa esperienza, possiamo dire di aver trovato nelle Mezze Maniche il nostro “comfort food – cibo del conforto”.

Se anche tu vorrai farti coinvolgere dall’esplosione di sapori che caratterizza questo piatto, oltre a recarti nel regno di Luca e Cristina, potrai cimentarti nella realizzazione della ricetta seguendo le indicazioni che la padrona di casa ha voluto condividere con noi.

La sfoglia: fare la in modo consueto con farina, uova (1 uovo ogni hg di farina), acqua
Il ripieno: 1 kg di Parmigiano Reggiano (500 gr Parmigiano Reggiano 24 mesi e 500 gr Parmigiano Reggiano 32 mesi), 2 hg di pane grattugiato, 1 pizzico di noce moscata, 10 uova intere

Per la chiusura della sfoglia, se non si è svelti a sigillare spennellarla con albume

Fare un buon brodo, il nostro è un brodo di terza, e fare cuocere le Mezze Maniche per 5 minuti devono rimanere belle al dente

– La ricetta antica delle Mezze Maniche –

Fidenza Trattoria | Mezze maniche Osteria Di Fornio
Le mezze maniche dell’Osteria di Fornio: una storica ricetta di famiglia
 
  • Scopri il nostro reel per viaggiare virtualmente alla scoperta dell’Osteria di Fornio
 

Osteria di Fornio | Il “Piatto del Buon Ricordo”

Nonostante la varietà e l’abbondanza delle gustose pietanze provate, non potevamo esimerci dall’assaggiare il cosiddetto “Piatto del Buon Ricordo” che qui è rappresentato dal guancialetto di maiale al forno con patate e cipolle di Parma.

La morbidezza di questo taglio di carne, dovuta alla cottura perfetta, e il sapore agrodolce delle cipolle rosse creano indubbiamente un mix esplosivo al quale è davvero difficile resistere e anche noi, davanti a questo piatto della tradizione emiliana, non siamo stati da meno!

Fidenza Ristoranti | Piatto Buon Ricordo Osteria Fornio
Guancialetto di maiale con cipolle rosse: il piatto del buon ricordo

Osteria di Fornio | Curiosità a tavola
L’Osteria di Fornio fa parte dell’Unione Ristoranti Buon Ricordo, un’associazione che comprende circa 100 locali in quasi tutta Italia, 3 in Francia, 1 in Lussemburgo, 1 in Ungheria, 1 in Germania e addirittura 3 in Giappone! Questi ristoranti sono accomunati dalla presenza costante, all’interno dei propri menù, di una specialità in grado di rappresentare la migliore espressione della cucina tipica del territorio.
Gli ospiti che decidono di provare il “Menù del Buon Ricordo” riceveranno, inoltre, un piatto da collezione decorato a mano dai maestri di Vietri sul Mare
.

 

Dolce

Dobbiamo ammettere che Cristina e Luca non potevano scegliere modo migliore per concludere il nostro percorso tra i sapori ineguagliabili della provincia di Parma.

La zuppa inglese al cucchiaio è stata, infatti, la proverbiale ciliegina sulla torta; una delizia per gli occhi e per il palato grazie alla quale sono riusciti nell’intendo di lasciarci “un buon ricordo” fatto di riscoperta delle tradizioni, ottimo cibo e calore umano che si amalgamano alla perfezione come nelle saporite ricette della nonna!

P.S. La prossima volta che torneremo all’Osteria di Fornio abbiamo già in mente un finale alternativo al nostro pasto; stiamo già pregustando, infatti, la scenografica tavolozza dei dolci, che comprende tutte le delizie create dalle mani di Cristina!

Ristoranti A Fidenza | Dolce Osteria Di Fornio
La Zuppa Inglese: la degna conclusione di questo pranzo

OSTERIA DI FORNIO: Informazioni utili

Osteria di Fornio come arrivare e dove si trova

L’Osteria di Fornio si trova a pochissimi chilometri dal centro storico di Fidenza in una zona situata quasi al confine fra le provincie di Parma e Piacenza eraggiungibile comodamente in auto, grazie anche al grosso piazzale adibito a parcheggio posizionato nei pressi del locale.

Partendo da Piazza Grandi, un luogo strategico nel cuore del Borgo di San Donnino, dovrai percorrere Via Abate Zani per circa 900 metri prima di svoltare a sinistra. Seguendo le indicazioni per Fornio arriverai a destinazione dopo pochi minuti.

Arrivando da Piacenza, invece, dovrai percorrere la Via Emilia, conosciuta anche come SS9, in direzione Parma e superare il comune di Alseno. Dopo circa 4 km dovrai svoltare e destra e seguire, anche in questo caso, le indicazione per Fornio.


OSTERIA DI FORNIO: Condividi questo articolo

Hai trovato utile questo racconto di viaggio? Interagisci con noi lasciando un commento! Condividilo con i tuoi amici!
Per rimanere sempre aggiornato vienici a trovare su Instagram e su Pinterest!


Articolo commissionato da AITB in collaborazione con Trame d’Italia


Ultimo aggiornamento: 24 marzo 2022

12 commenti

  • Simona Viaggia Come il Vento

    Oddio ragazzi! Ho letto a stomaco vuoto ed ora ho mille e mille desideri 😀
    Per me fare un tuffo nelle tradizioni gastronomiche è parte del viaggio. Mi entusiasmano allo stesso modo, quindi adoro questi post ad alto contenuto calorico. Io in quella taverna ricca di ciccioserie mi nasconderei per la notte.
    Sperando di poter andare a Fidenza, l’Osteria del Fornio non mi scapperà!

    • Daniele & Marilena

      Anche per noi è stato faticoso scrivere questo articolo con le immagini sempre sott’occhio!
      La scoperta delle tradizioni enogastronomiche è anche per noi alla base del nostro modo di viaggiare e qui abbiamo trovato pane per i nostri denti!
      L’inizio in taverna, tra salumi e vini, è stato davvero unico… Ma il pranzo vero è proprio ha raggiunto dei livelli strepitosi!

  • Fabio

    Questa però è una cattiveria… vedere i meravigliosi piatti dell’Osteria di Fornio alle 12 è una vera crudeltà per il mio stomaco! Che meraviglia comunque. Ottimo suggerimento!

    • Daniele & Marilena

      Non puoi capire quanto sia stata difficile anche per noi scrivere questo articolo! ???
      Se dovessi capitare dalle parti di Fidenza ti consigliamo di prenotare assolutamente presso questa Osteria per provare i loro piatti e farti conquistare dal calore della loro accoglienza!

    • Daniele & Marilena

      Dopo aver scoperto Fidenza, pranzare in questa Osteria è il modo migliore per concludere questa gita!
      Le foto non rendono giustizia alla bontà dei piatti! Bisogna assolutamente provare i loro piatti e scoprire la loro meravigliosa accoglienza!

  • Federica Assirelli

    Purtroppo ho letto questo articolo con lo stomaco assolutamente vuoto ed avete ragione, non era cosa da fare! L’Emilia è la mia regione di adozione e so bene quanto si mangi meravigliosamente! E poi che bello l’aperitivo in taverna! Mi segno assolutamente questo indirizzo per quando capiterò da quelle parti!

    • Daniele & Marilena

      Ti avevamo avvisata… ???
      L’aperitivo in taverna è stato una piacevole sorpresa con la quale abbiamo dato il via a questo pranzo da 1000 e una notte!
      Aspettiamo il tuo resoconto appena riuscirai a sederti ad uno dei tavoli dell’Osteria di Fornio!

  • Roberta zennaro

    Ho seguito il consiglio di leggere a pancia piena ma lo stesso mi è venuta fame… E poi ci sono le ricette e i vostri sempre accurati consigli. Insomma non manca nulla. Vado a fornio! 🙂

    • Daniele & Marilena

      Ti capiamo benissimo Roby… Scrivere e rileggere questo articolo è stata durissima anche per noi perché hanno fatto riaffiorare i profumi e i sapori di questo menù!
      Grazie mille per i feedback sempre positivi! Ci fanno piacere e ci invogliano a fare sempre meglio!
      Ora aspettiamo un tuo resoconto quando riuscirai a provare le loro pietanze!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.