Comacchio Cosa Vedere | Canale Maggiore
Emilia-Romagna

Comacchio cosa vedere in uno o due giorni: la gemma sospesa tra terra e acqua

Cosa vedere a Comacchio in uno o due giorni? Vieni con noi alla scoperta della “piccola Venezia” sul Delta del Po, incantevole cittadina sospesa tra terra e acqua, che saprà ammaliarti grazie al suo inconfondibile fascino lagunare e alla sua atmosfera di quiete che pervade i suoi canali!
Visitare Comacchio è la scelta giusta per te se sei un viaggiatore al quale piace esplorare il mondo affidandosi alla VISTA, al GUSTO, all’OLFATTO, all’UDITO e cercando attraverso il TATTO una CONNESSIONE CON IL LUOGO.


TRAVEL CHECK-LIST
Sei alla ricerca di idee e spunti per organizzare al meglio il tuo viaggio alla scoperta di cosa fare e cosa vedere a Comacchio? Grazie a questi link affiliati potrai facilmente accedere ad una serie di proposte che ti consentiranno, ad esempio, di individuare l'alloggio perfetto oppure prenotare una serie di interessanti attività!

# Prenota un soggiorno presso la Residenza La Gallinella
# Scopri le migliori attività da fare in Emilia-Romagna

Abbiamo deciso di soggiornare a Comacchio per poter godere della sua anima più profonda, autentica e poetica che si respira soprattutto quando la maggior parte dei turisti “mordi e fuggi” ha ormai lasciato questa località sorta sulle vestigia dell’antica città etrusca di Spina. Passeggiando al chiaro di luna tra i suoi caratteristici ponti, simbolo della grande ricostruzione del XVII secolo, ti sembrerà di vivere in una favola dove ogni elemento che ti circonda sembra abbandonarsi ad un sonno profondo cullato dal suono dolce dell’acqua prima di tornare a risplendere con i primi raggi di sole!

Se per secoli la vita di Comacchio ha ruotato attorno alla pesca dell’anguilla attraverso l’utilizzo dei “lavorieri”, le trappole a sbarramento frutto dell’ingegno dei pescatori, negli ultimi decenni la città lagunare, che la leggenda vuole sia nata su 13 isolette, si è trasformata in una meta turistica molto frequentata grazie ad alcuni simboli decisamente distintivi: le sue caratteristiche casette colorate e soprattutto le sue Valli, incredibili oasi naturali e cuore pulsante del Parco del Delta del Po!

Sei pronto a ripercorrere il nostro itinerario e vivere un nuovo viaggio attraverso i 5 sensi?

 
Comacchio Cosa Vedere | Centro Storico
Comacchio cosa vedere | Un pittoresco scorcio del centro storico

Consigli in viaggio
Per visitare il Museo Delta Antico, la Manifattura dei Marinati, la Casa Museo Romeo Brindisi e concederti un giro in barca nelle Valli di Comacchio ti consigliamo di acquistare il biglietto cumulativo Comacchio Museum Pass [Intero 22,00€ – Ridotto 13,00€] disponibile presso i musei, le Valli di Comacchio e tutti gli Uffici di Informazione Turistica di Comacchio e Lidi


Comacchio cosa vedere in due giorni: Giorno 1

1. Comacchio cosa vedere | Una passeggiata tra i suoi ponti

>>> Vista, Tatto | Connessione con il luogo

Per raggiungere alcuni degli angoli più famosi di Comacchio non potrai fare altro che attraversare più e più volte uno dei dieci ponti che caratterizzano in maniera distintiva il cuore antico di questa graziosa cittadina! Ad arcata unica, interamente in mattoni o veri e propri capolavori di ingegneria urbana, questi ponti rappresentano anche degli ottimi punti di osservazione per immortalare gli antichi palazzi e le casette colorate che si specchiano nelle acque dei canali!

In cima alla top ten di questi “monumenti civici” troviamo il Ponte Pallotta meglio conosciuto come Trepponti, una struttura nata nei primi decenni del 1600 come porta monumentale d’accesso alla città per accogliere coloro che giungevano dal mare lungo il canale navigabile. Percorrendo una delle cinque scalinate, tre anteriori e due posteriori, potrai facilmente raggiungere la splendida terrazza dalla quale Comacchio si mostrerà ancora una volta in tutta la sua bellezza!

Comacchio Cosa Vedere | Trepponti
Trepponti o Ponte Pallotta, uno dei simboli di Comacchio

Tra gli altri ponti che ti consigliamo di scoprire troviamo:

  • Ponte della Ca’ o degli Sbirri: Dopo quella di Trepponti, si tratta di una delle strutture più complesse e articolate. Oggi come nel passato rappresenta un punto di passaggio cruciale vista la sua collocazione a pochi passi dal Settecentesco Ospedale degli Infermi e dagli altri monumenti principali della città. Il nome “degli Sbirri” deriva dalla vicinanza all’antico carcere che sorgeva nei pressi di questa struttura
  • Ponte dei Sisti o della Pitagora: Costruito totalmente in mattoni ad arcata unica, risulta essere decisamente meno appariscente rispetto agli altri due citati in precedenza ma merita di essere raggiunto soprattutto per l’insolita posizione obliqua rispetto all’asse di Via Agatopisto
  • Ponte di San Pietro: A pochi passi da quello dei Sisti si trova, infine, il Ponte di San Pietro tra i più caratteristici e meglio conservati di tutta la città! Questo ponte, situato nel rione più antico di Comacchio, offre a nostro avviso uno dei punti di vista più affascinanti di questa cittadina sospesa tra terra e mare
Cosa Vedere A Comacchio | Ponte Di San Pietro
Cosa vedere a Comacchio | Ponte di San Pietro e Ponte dei Sisti
 

2. Edifici, casette colorate e canali nel cuore di Comacchio

>>> Vista, Tatto | Connessione con il luogo

Per visitare l’incantevole centro storico di Comacchio sarà sufficiente una mezza giornata, ma siamo sicuri che sceglierai di prolungare la tua permanenza attratto dai romantici scorci che si possono ammirare solo passeggiando lentamente lungo la fitta rete di canali. Seguendo il movimento sinuoso dell’acqua potrai scorgere le inconfondibili casette a schiera dipinte con calde tonalità color pastello, le più “fotogeniche” si possono trovare nel quartiere di San Pietro, una caratteristica “batana” che galleggia placida a pochi passi dai locali di Via Agatopisto e soprattutto alcuni dei monumenti più rappresentativi come Palazzo Bellini, la Loggia del Grano e la Torre Civica.

Il primo edificio, un tempo dimora signorile ottocentesca con annessa manifattura per la trasformazione del pesce, occupa una posizione privilegiata nel cuore della città lagunare con vista sul Canale Maggiore e attualmente ospita una prestigiosa galleria d’arte, la Biblioteca Civica “L.A. Muratori”, l’Archivio Storico Comunale e gli uffici dell’Assessorato alle Istituzioni Culturali.

Cosa Vedere A Comacchio | Scorci Centro Storico
Comacchio, una gemma sospesa tra terra e acqua

La Loggia del Grano, primo esempio della “renovatio urbis” voluta dallo Stato Pontificio nel corso del Seicento, deve il suo nome all’antico utilizzo di questa costruzione oggi ubicata in Via Ugo Bassi, luogo di ritrovo abituale per i comacchiesi. Le colonne in pietra d’Istria e i pilastri in mattoni sostenevano, infatti, una semplice struttura di forma rettangolare adibita a deposito di granaglie.
Dove un tempo si svolgevano i commerci, oggi sorge il Bar Ragno il cui nome a sua volta è legato ad un’antica leggenda, ossia la presenza di un enorme ragno d’oro che, tuttavia, nessuno è mai stato in grado di trovare!

La Torre Civica o Torre dell’Orologio completa, infine, il trittico di edifici storici che ti consigliamo di visitare durante il tuo itinerario alla scoperta di cosa vedere a Comacchio! La statua in pietra della Madonna con il Bambino e l’orologio meccanico completano questa struttura di metà Ottocento fatta erigere per sostituire la più antica torre Trecentesca crollata al suolo agli inizi del XIX secolo.

Visitare Comacchio | Palazzo Bellini
Palazzo Bellini, uno degli splendidi edifici di Comacchio
 

3. Cosa vedere a Comacchio | Museo Delta Antico

>>> Vista, Udito, Olfatto, Tatto | Connessione con il luogo

L’edificio in stile neoclassico conosciuto con il nome di Settecentesco Ospedale degli Infermi, attivo come nosocomio fino al 1970, non passa di certo inosservato visto il suo imponente profilo che si erge a pochi passi dal già citato Ponte degli Sbirri e che ingloba la Chiesetta di San Pietro e la Spezieria, al cui interno si trova l’Ufficio Informazioni Turistiche. Dopo aver ammirato dall’esterno il meraviglioso prospetto, caratterizzato da un grande atrio colonnato, ti consigliamo di non perderti uno dei veri gioielli ospitati nel cuore di Comacchio: il Museo Delta Antico!

Passeggiando tra le sale di questo museo non potrai fare a meno di apprezzare il suggestivo allestimento dove spiccano oltre 2.000 reperti ai quali si affiancano dispositivi multimediali, postazioni video, installazioni olfattive e percorsi tattili capaci di rendere unico e indimenticabile questo viaggio a ritroso nel tempo alla scoperta della storia dell’antico Delta del Po dall’epoca etrusca fino al Medioevo!

Comacchio Cosa Vedere | Ospedale Degli Infermi
Comacchio cosa vedere | Settecentesco Ospedale degli Infermi

Al piano terra trovano spazio gli oggetti provenienti dalle ville, dalle necropoli e dagli edifici sacri fatti costruire in epoca romana e soprattutto il prezioso carico di una nave commerciale naufragata circa 2000 anni fa, ribattezzata “relitto di Valle Ponti” dopo il suo ritrovamento. Lo sciabordio delle onde accompagnerà la tua visita all’interno di questa sezione dove sono esposte anfore, lingotti di piombo e strumenti di bordo. Un’esperienza davvero unica e totalmente immersiva!

Al primo piano, che si raggiunge percorrendo lo scalone monumentale, potrai aggirarti tra i resti di una delle più importanti città etrusche del Mediterraneo: Spina!
Vasi attici, oggetti in oro e in bronzo, corredi funerari provenienti dalle oltre 4000 tombe rinvenute e oggetti di uso comune ti consentiranno di approfondire la conoscenza di questa città, costruita in legno e argilla, riportata alla luce sono nei primi anni del 1900. Il percorso museale, infine, ti permetterà di scoprire l’importanza commerciale raggiunta da Comacchio in epoca medievale, capace di rivaleggiare con Venezia in tema di controllo dei traffici navali e delle merci verso l’Oriente!

Cosa Vedere A Comacchio | Museo Delta Antico
Cosa vedere a Comacchio | Museo Delta Antico
Museo Delta Antico
Biglietti: Intero 7,00€ - Ridotto 4,00€ - Gratuito bambini fino agli 11 anni - Compreso nella Comacchio Museum Pass
Informazioni: Per informazioni sempre aggiornate ti consigliamo di consultare questo link
 

4. Chiesa del Rosario e Chiesa del Carmine

>>> Vista, Tatto | Connessione con il luogo

Dopo aver concluso il classico giro turistico tra le principali attrazioni di Comacchio ti suggeriamo una piccola deviazione che ti porterà a scoprire la splendida Chiesa del Rosario e quella dedicata alla Beata Vergine del Carmelo che compare in alcune scene conclusive del film “Il Signor Diavolo” di Pupi Avati.
La prima, situata a pochi passi da Piazza del Popolo, venne fatta erigere nei primi decenni del 1600 per volontà della Confraternita del Santo Rosario e ancora oggi attira l’attenzione di tutti i visitatori grazie all’elegante facciata in mattoni rossi, al centro della quale spicca il portone bianco-avorio in pietra d’Istria.

Gli spazi interni colpiscono per alcune caratteristiche artistiche davvero uniche: un’unica navata con volta a botte ribassata e anonime lastre di marmo con le quali si è scelto di coprire i pregevoli elementi decorativi che un tempo adornavano le pareti laterali. Tralasciando questa scelta stilistica molto discutibile, risalente ai restauri del secondo dopoguerra, ti consigliamo di non perderti i veri tesori qui custoditi: la bellissima statua seicentesca raffigurante la Madonna del Rosario e la grande tela che la ritrae circondata da una moltitudine di angeli e dai santi Giustina e Domenico.

Visitare Comacchio | Chiesa Del Rosario
L’elegante facciata in mattoni rossi della Chiesa del Rosario

La seconda che ti consigliamo di non perdere è la Chiesa del Carmine, che rappresenta la più antica tra tutte quelle ancora presenti in città. Ubicata nell’omonimo rione, questa struttura religiosa risalente ai primi anni del Seicento ti colpirà per la sua umile fattura e soprattutto per la sua posizione privilegiata a due passi dai Ponti del Carime e Pizzetti, uno degli scorci più scenografici e pittoreschi di tutta Comacchio! Gli elementi più interessanti sono il campanile di metà Settecento, che a differenza della chiesa risulta essere più elaborato dal punto di vista architettonico, e la pala d’altare che racchiude l’immagine vestita della Madonna con il Bambino.

Visitare Comacchio | Chiesa Del Carmine
Visitare Comacchio | Chiesa del Carmine
 

5. Comacchio cosa vedere | Cattedrale di San Cassiano

>>> Vista, Tatto | Connessione con il luogo

Il Duomo di San Cassiano è la principale chiesa di Comacchio; la sua consacrazione risale al 1740, ma per ritrovare le antiche tracce riconducibili alla prima cattedrale romanica dedicata al Santo Patrono della città bisogna compiere un balzo a ritroso nei secoli fino all’anno 708! Conosciuta anche come Basilica Concattedrale di San Cassiano Martire colpisce per le sue maestose dimensioni, rese ancora più imponenti grazie alla presenza della Torre Campanaria sorretta da una poderosa base in pietra d’Istria, materiale che ritroviamo inserito anche nella facciata in mattoni della cattedrale.

Percorrendo la lunga navata principale il tuo sguardo incontrerà dapprima le dodici cappelle laterali, che custodiscono alcune pregevoli tele e sculture in legno, e successivamente l’abside caratterizzato dall’imponente e scenografico altare settecentesco in marmo e dalla cinquecentesca statua lignea di San Cassiano Martire. Volgendo le spalle all’altare e alzando lo sguardo sopra il portone d’ingresso potrai notare, infine, un pregevole organo a canne del XVIII secolo.

Comacchio Cosa Vedere | Cattedrale Di San Cassiano
La Cattedrale di San Cassiano e la possente Torre Campanaria
 

6. Cosa vedere a Comacchio | Loggiato dei Cappuccini

>>> Vista, Tatto | Connessione con il luogo

Dopo aver visitato l’edificio religioso intitolato a San Cassiano, ti consigliamo di continuare la tua passeggiata lungo Corso Giuseppe Mazzini, una caratteristica stradina acciottolata circondata da basse e vezzose casette colorate! Questo “arcobaleno urbano” ti condurrà nei pressi del Loggiato dei Cappuccini, un lungo porticato composto da oltre 140 arcate e fatto erigere verso la metà del Seicento con l’obiettivo di unire questo luogo isolato con il cuore pulsante della cittadina e per accogliere i pellegrini che giungevano qui richiamati dalla devozione per l’immagine della Madonna del Popolo.

Questo susseguirsi di archi e di colonne marmoree è indubbiamente uno dei luoghi ideali per concedersi una piacevole camminata o per scattare meravigliose foto sfruttando anche lo scenografico gioco prospettico che sembra raddoppiare visivamente la dimensione di questo angolo di Comacchio. Il Loggiato dei Cappuccini viene utilizzato, inoltre, per ospitare mostre o eventi che soprattutto in primavera e in estate animano le calde giornate comacchiesi!

Cosa Vedere A Comacchio | Loggiato Dei Cappuccini
Cosa vedere a Comacchio | Loggiato dei Cappuccini
 

7. Chiesa di Santa Maria in Aula Regia

>>> Vista, Tatto | Connessione con il luogo

Come un novello pellegrino anche tu potrai recarti al cospetto della scultura in terracotta dedicata alla Beata Vergine che protegge la città lagunare, il cui culto sembra perdersi nella notte dei tempi!
Tale manufatto del XV secolo, conosciuto anche con il nome di “Madonna del popolo”, è senza ombra di dubbio l’elemento più rappresentativo che potrai ammirare all’interno di questa chiesa caratterizzata da un’unica navata con volta a crociera, il cui prolungamento risale al 1655, e da una splendida facciata neoclassica data 1888. Per comprendere al meglio l’importanza di questo santuario, collocato non esattamente in pieno centro ma assolutamente imperdibile, basta ricordare che su questo terreno, nel corso del X secolo, sorgeva l’antico monastero di Santa Maria che vantava già un ruolo importante per Comacchio e i suoi abitanti.

Visitare Comacchio | Chiesa Santa Maria Aula Regia
Visitare Comacchio | Chiesa di Santa Maria in Aula Regia
 

8. Comacchio cosa vedere | Manifattura dei Marinati

>>> Vista, Udito, Olfatto, Gusto, Tatto | Connessione con il luogo

Come ultima tappa del nostro itinerario alla scoperta di cosa vedere e cosa fare a Comacchio in due giorni abbiamo deciso di accompagnarti all’interno di uno dei luoghi più emblematici legato all’attività che per secoli ha caratterizzato l’economia e la vita degli abitanti delle Valli: la marinatura delle anguille.
Questo splendido esempio di archeologia industriale, che per molti versi ci ha riportato con la mente all’affascinante Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica, ha rischiato di scomparire definitivamente salvo ritornare al suo antico splendore grazie alle iniziative portate avanti dalla cooperativa sociale “Work and Belong”, che si occupa del reinserimento nel mondo del lavoro di persone che si trovano in situazioni di disagio e di svantaggio.

Comacchio Cosa Vedere | Manifattura Dei Marinati
La Calata o Fossa, dove arrivavano le barche cariche di pesci

A partire dal 2024 l’edificio della Manifattura dei Marinati è stato trasformato in un polo che ospita un laboratorio di trasformazione dei prodotti ittici del territorio, rispettando le antiche tecniche codificate sin dalla fine del Seicento, uno shop dove poter acquistare gli eccellenti “Marinati di Comacchio”, alcuni eventi enogastronomici e soprattutto un museo che racconta la dura vita degli “Uomini di Valle”, che potrai approfondire grazie anche al video introduttivo realizzato nel 1942.

Partecipando alle interessantissime visite guidate potrai scoprire la storia di questa antica tradizione manifatturiera aggirandoti all’interno delle seguenti sezioni: la Sala dei Fuochi, il cuore pulsante dell’edificio, dove si trovano dodici camini in cui avviene tutt’oggi la lavorazione dell’anguilla, la Calata o Fossa, dove arrivavano le barche cariche di pesci destinati alla marinatura, l’affascinante Sala degli Aceti, dove troneggiano le botti e i tini utilizzati per la salamoia, ed infine la Falegnameria, dove potrai ammirare alcune imbarcazioni tradizionali e macchine per l’inscatolamento nelle tipiche lattine colorate usate per la conservazione delle anguille!

Visitare Comacchio | Anguille Marinate
Le tipiche lattine colorate per la conservazione delle anguille
Manifattura dei Marinati
Biglietti: Intero 3,00€ - Ridotto 11/18 anni e Over 65 2,00€ - Gratuito bambini fino agli 11 anni - Compreso nella Comacchio Museum Pass
Informazioni: Per informazioni sempre aggiornate ti consigliamo di consultare questo link

Cosa vedere a Comacchio in 2 giorni: Giorno 2

1. Visitare le Valli di Comacchio

>>> Vista, Udito, Olfatto, Tatto | Connessione con il luogo

Dopo aver scoperto il lato storico, culturale e tradizionale della cittadina non ti resta che visitare le Valli di Comacchio, termine derivante dal latino “vallum” e che indica una linea di fortificazione costituita da un terrapieno rialzato, un incredibile patrimonio di biodiversità adatto a tutti coloro che sono alla ricerca di una totale immersione nella natura accompagnati dal placido panorama vallivo, dal frullo degli uccelli, dal rumore del vento e dal profumo intenso dell’acqua salmastra!

A piedi, in bicicletta, a bordo di una motonave o di una “batana”, la tradizionale imbarcazione a fondo piatto che consente la navigazione e la pesca in acque poco profonde, potrai esplorare uno dei tanti percorsi che si snodano all’interno di quest’area immersa nel meraviglioso Parco del Delta del Po, una delle zone d’interesse naturalistico più importanti d’Europa non a caso riconosciuta dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità anche grazie alla presenza di numerose varietà di pesci e di mammiferi [Anguille, orate, branzini, cefali e volpi] e soprattutto di oltre 300 specie di uccelli [Fenicotteri, cavalieri d’Italia, airone cenerino, gabbiani e martin pescatore].

Vistare Le Valli Di Comacchio | Escursioni Delta Del Po
A piedi, in bici o in barca: scegli come esplorare le Valli di Comacchio

La “Stazione di Pesca Foce” risulta essere il punto di partenza ideale per partecipare ad una delle escursioni organizzate che potrai tranquillamente prenotare al seguente link oppure potrai muoverti in autonomia per raggiungere le Saline di Comacchio, realizzate a partire dal 785 d.C. e che oggi raggiungono un’estensione di oltre 500 ettari, la sezione Open Air del Museo Delta Antico, dove potrai ammirare una fedele ricostruzione in legno, canne ed argilla dell’abitato etrusco di Spina, uno dei tanti Casoni di Valle, che offrono uno spaccato della dura vita dei guardiani e dei pescatori [P.S. Noi ti consigliamo di raggiungere l’affascinante Casone Donnabona all’ora del tramonto], oppure “pedalare con gli Angeli” lungo la nuova passerella sull’acqua che unisce la Stazione di pesca Bellocchio e la Stazione Oasi di Volta Scirocco.

Visitare Le Valli Di Comacchio | Casone Donnabona
Casone Donnabona, il luogo ideale per ammirare il tramonto
 

2. Comacchio e dintorni | Alla scoperta dei Lidi Ferraresi

>>> Vista, Udito, Olfatto, Tatto | Connessione con il luogo

In una bella giornata di sole potrai rendere ancora più piacevole la tua esperienza alla scoperta di cosa vedere a Comacchio, raggiungendo uno dei sette lidi della costa ferrarese situati a pochi chilometri dalla cittadina resa celebre dalla lavorazione dell’anguilla!
Anche se queste località risultano meno note rispetto ad altre mete più patinate della riviera, anche qui troverai ad attenderti spiagge immense e l’inconfondibile ospitalità romagnola! A seconda della tipologia della vacanza che vorrai vivere, potrai scegliere tra: Lido Volano, dove il blu del mare abbraccia il verde delle pinete e dei boschi del Delta del Po, Lido delle Nazioni, caratterizzato da un animato lungomare adatto per trascorrere piacevoli giornate in compagnia degli amici, Lido di Pomposa e Lido degli Scacchi, le soluzioni ideali per una perfetta vacanza in famiglia, Porto Garibaldi, dove concedersi una rilassante passeggiata alla scoperta dell’antico borgo dei pescatori, Lido degli Estensi, dove le giornate sembrano non finire mai, e Lido di Spina, il luogo ideale per coniugare relax e arte grazie alla presenza della “Casa Museo Remo Brindisi – Arte & Design del Novecento”.

Comacchio E Dintorni | Lidi Ferraresi
Una giornata di relax al mare nei Lidi Ferraresi
Casa Museo Remo Brindisi
Biglietti: Intero 6,00€ - Ridotto 11/18 anni e Over 65 3,00€ - Gratuito bambini fino agli 11 anni - Compreso nella Comacchio Museum Pass
Informazioni: Per informazioni sempre aggiornate ti consigliamo di consultare questo link

Visitare Comacchio in due giorni: Info utili

Come arrivare a Comacchio

Se anche tu vuoi scoprire cosa vedere a Comacchio in uno o in due giorni, sappi che l’automobile è la soluzione migliore per raggiungere la “piccola Venezia” sul Delta del Po, in quanto purtroppo questa cittadina è sprovvista di una stazione ferroviaria. La più vicina risulta essere quella di Ferrara, situata a circa 50 chilometri di distanza, alla quale è collegata mediante un servizio di autobus di linea operati dalla società TPER (Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna).
A bordo della tua auto, invece, dovrai percorrere l’autostrada A13 fino al casello di Ferrara Sud, prima di proseguire lungo la Superstrada Ferrara-Porto Garibaldi ed imboccare l’uscita per Comacchio.

 

Dove parcheggiare gratuitamente a Comacchio

Una volta raggiunto Comacchio non dovrai impazzire per trovare uno stallo gratuito per posteggiare la tua automobile per tutta la durata della tua visita, in quanto questa cittadina offre ai propri turisti molte aree comode per raggiungere il Ponte degli Sbirri o il Museo Delta Antico.
Come potrai scoprire leggendo il paragrafo successivo, noi abbiamo scelto di raggiungere il nostro b&b situato in Corso Garibaldi [Google Maps] dove solitamente c’è un’ampia disponibilità di posti liberi. In alternativa potrai optare per Via Sant’Agostino Sud [Google Maps] oppure per Corso Mazzini [Google Maps] nel tratto compreso tra la Cattedrale di San Cassiano e la Chiesa di Santa Maria in Aula Regia.


Dove dormire a Comacchio

RESIDENZA LA GALLINELLA
* Indirizzo: Corso Garibaldi, 132
La comodità di effettuare un viaggio in auto si scontra sempre con l’incognita del parcheggio, nella nostra esperienza a Comacchio abbiamo avuto la fortuna di trovare un grazioso b&b che ci ha permesso di non preoccuparci affatto di questo aspetto e di raggiungere il centro con una comoda passeggiata a piedi. La posizione non è l’unico motivo per cui vogliamo consigliarti la Residenza La Gallinella, in quanto ciò che renderà perfetto il tuo soggiorno sarà la disponibilità e accoglienza di Sara, sempre pronta a fornire ogni informazione utile alla scoperta del territorio, la tranquillità della piccola struttura che grazie al cortile interno risulta un’oasi di pace e il comfort delle camere recentemente ristrutturate; la nostra stanza con bagno privato ci ha davvero stupito per le sue dimensioni e per gli arredi davvero particolari!

 

Dove mangiare a Comacchio

OSTERIA AL CANTINON
* Indirizzo: Via Ludovico Muratori
Il nostro primo approccio con la cucina comacchiese è avvenuto presso uno dei locali storici della cittadina lagunare: l’Osteria Al Cantinon. Oltre l’elevata professionalità del servizio offerto e i caratteristici arredi vintage, ti suggeriamo di scegliere questo ristorante per assaggiare il tipico “risotto alla comacchiese” che rappresenta in maniera eccellente i sapori delle Valli e concludere il tuo pasto con uno dei loro dolci, davvero deliziosi! Se preferisci una proposta innovativa ti consigliamo senza dubbio i cappellacci dello chef al nero di seppia, ripieni di zucca e accompagnati da calamari e radicchio!

 

LA COMACINA
* Indirizzo: Via Edgardo Fogli, 19
A Comacchio è possibile ammirare l’atmosfera magica che si sprigiona lungo i suoi canali al calar del sole e contemporaneamente gustare la cucina locale a base di ottimo pesce fresco in un luogo davvero particolare: il ristorante La Comacina permette, infatti, di riservare un tavolo sulla romantica barca-terrazza con vista sulla Torre dell’Orologio e sul Ponte degli Sbirri. Anche se non riuscirai a prenotare il tuo posto nella gettonata area galleggiante, l’esperienza presso La Comacina è assolutamente consigliata per la qualità dei prodotti e per le interessanti proposte sempre attente alla tradizione. Sulla base della nostra esperienza, possiamo consigliarti le eccellenti Canocchie al Traminer e gli spaghetti al torchio; si tratta inoltre del luogo perfetto dove assaggiare le famose ostriche di Goro!

 

MARE NOSTRO
* Indirizzo: Viale Ugo Bassi, 65 – Porto Garibaldi
Se durante il tuo soggiorno a Comacchio vorrai concederti un piacevole pranzo al mare nella località di Porto Garibaldi il ristorante Mare Nostro può essere la scelta perfetta per te. Qui ti attendono infatti gustosi piatti a base di pesce, come ad esempio gli ottimi passatelli con il pescato del giorno o sua maestà il “Gran fritto Mare Nostro”. L’ambiente molto curato, la qualità degli ingredienti e la gentilezza dei proprietari lo rendono un punto di riferimento anche per gli abitanti del luogo per cui, data la location a pochi passi dal porto canale e il numero limitato di coperti, il suggerimento è sempre quello di contattarli in anticipo per effettuare la tua prenotazione del tavolo.


Altre idee per un viaggio in Emilia-Romagna


Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2024

Hai trovato utile questo post? Interagisci con noi lasciando un commento e condividilo con i tuoi amici!
Per rimanere sempre aggiornato vienici a trovare su Instagram e su Facebook!

4 commenti

  • Federica Assirelli

    Sono stata a Comacchio qualche anno fa in un giorno infrasettimanale in cui a Bologna era festa per il patrono. Ho visitato le Valli facendo tante foto bellissime e poi mi sono goduta anche Comacchio completamente deserta. Con le sue case colorate mi è piaciuta davvero tanto!

    • Daniele & Marilena

      E’ una destinazione che ha davvero molto da offrire in termini di storia, cultura e natura! Anche noi abbiamo scattato moltissime foto durante le nostre passeggiate alla scoperta delle Valli ed abbiamo avuto la fortuna di poter passeggiare tra i ponti e i canali in compagnia solo di qualche turista che come noi ha scelto di trascorrere almeno una notte a pochi passi dallo splendido centro storico!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.