Arena di Verona | Cosa vedere a Verona e dintorni
Veneto

Verona e dintorni: cosa vedere nel regno degli scaligeri attraverso 9 consigli sensazionali

Shakespeare esagerava un pò affermando che “non esiste mondo fuor dalle mura di Verona, ma è assolutamente vero che la città scaligera, la Valpolicella e il Lago di Garda sono delle perle nelle quali perdersi per allontanarsi dalla frenesia quotidiana, staccare la spina e rigenerarsi tra natura, storia, arte, buon cibo e ottimo vino.
In tre giorni i nostri cinque sensi hanno fatto incetta di nuove esperienze e nuove sensazioni.

“Ma quale luce apre l’ombra da quel balcone?
Ecco l’oriente e Giulietta è il sole!
Oh, è la mia donna. E’ il mio amore!”
[Shakespeare – Romeo e Giulietta – Atto II, Scena II]

“Non esiste mondo fuor dalle mura di Verona; ma solo purgatorio, tortura, inferno.
Chi è bandito di qui, è bandito dal mondo e l’esilio dal mondo è morte…”
[Shakespeare – Romeo e Giulietta – Atto III, Scena III]

Se anche tu vuoi aggiungere queste mete nelle tua personalissima travel wish list ecco i nostri consigli su Verona e dintorni – Cosa vedere in tre giorni tra arte, natura e sapori grazie ad un itinerario “fuori dagli schemi”.


A lovestruck romeo sings a streetsus serenade
Laying everybody low with me a lovesong that he made
Finds a convenient streetlight steps out of the shade
Says something like you and me babe how about it?
Juliet says hey it’s romeo you nearly gimme a heart attack
He’s underneath the window she’s singing hey la my boyfriend’s back
You shouldn’t come around here singing up at people like that
Anyway what you gonna do about it?
:: Romeo & Juliet – Dire Straits (1980) ::



COSA VEDERE A VERONA: Il nostro itinerario sensazionale

Nei nostri racconti di viaggio un pò “fuori dagli schemi” proviamo a descrivere un luogo proponendo un itinerario dove sono le sensazioni il vero filo conduttore alla base della nostra esperienza!

Questa volta ti raccontiamo cosa vedere a Verona e dintorni al motto di “Vivi il viaggio attraverso i 5 sensi”!

Teatro Romano Verona | Cosa vedere a Verona e dintorni
Teatro Romano
 

La vista

Panorami e monumenti

Durante il nostro weekend in terra scaligera abbiamo trovato un comune denominatore in grado di catturare e sbalordire la nostra vista!
Ogni tappa, infatti, ci ha regalato delle meravigliose viste panoramiche!
Da San Giorgio, nonostante la pioggerellina e la foschia, abbiamo potuto ammirare i famosi terrazzamenti della Valpolicella ed abbiamo immaginato di intravedere anche il Lago di Garda giungendo, con la mente, fino a Sirmione!

Vista sulla Valpolicella | Cosa vedere a Verona e dintorni
San Giorgio in Valpolicella

Dalla collina di Castel San Pietro oppure dal punto più alto del Teatro Romano abbiamo apprezzato ancora di più la meravigliosa Verona e il suo centro storico, con i suoi ponti che attraversano l’Adige, con le sue chiese, con i suoi resti archeologici e con i suoi palazzi storici in grado di raccontare la storia che ha fatto grande questa città.
Dal Castello Scaligero di Valeggio, infine, abbiamo scrutato la Valle del Mincio posando i nostri occhi sul meraviglioso gioiellino chiamato Borghetto.

Ponte Visconte Borghetto Sul Mincio | Cosa vedere a Verona e dintorni
Borghetto sul Mincio

Tramonti sul lago

I tramonti sul mare ci hanno sempre tremendamente attratto, ma qui abbiamo scoperto che anche il lago al crepuscolo ha il suo fascino.
Abbracciato alla mia dolce metà ho seguito con lo sguardo il sole che piano piano spariva all’orizzonte, colorando di rosato Lazise e quel “ramo” del Lago di Garda che lo accarezza.

Tramonto sul lago (Lazise) | Cosa vedere a Verona e dintorni
Lazise

L’Arena di Verona

L’Arena di Verona, un capolavoro di architettura e di acustica divenuto il vero simbolo di questa città.
Uno degli anfiteatri di epoca romana meglio conservati giunto fino ai giorni nostri!
Durante la sua lunghissima storia venne utilizzato per svariate attività [Combattimenti tra gladiatori, caccia dei tori, campo di concentramento per prigionieri austriaci, corsa dei fantini, set di film storici] ma è dal 1913 che ospita, ininterrottamente, opere liriche diventando così il più grande teatro lirico all’aperto del mondo!
Il 22 febbraio 2026 l’Arena si vestirà a festa per ospitare la cerimonia di chiusura dei XXV Giochi Olimpici Invernali di Milano e Cortina, evento che darà ancora più lustro a questo capolavoro che ogni anno seduce milioni di turisti.

Arena di Verona | Cosa vedere a Verona e dintorni
Arena di Verona

:: CURIOSITA’ IN VIAGGIO ::
Lo sapevate che dallo scorso anno, in omaggio al maestro Zeffirelli appena scomparso, le scenografie delle più famose opere liriche contribuiscono ad un progetto di valorizzazione turistica di “Verona città dell’opera”?
Anche gli allestimenti non più utilizzati e solitamente contenuti nei grandi spazi della Fondazione Arena, grazie a questa idea, hanno avuto infatti occasione di risplendere in giro per la città inaugurando così il noto festival lirico.
Partendo dalla Stazione di Verona Porta Nuova con l’imponente Faraone proveniente dalla Aida di Zeffirelli, tutta la città ha avuto l’onore di esporre gli allestimenti delle più famose rappresentazioni, consentendo a cittadini e turisti di poterle ammirare durante i loro percorsi.

 

L’udito

The sound of silence

Nel silenzio che avvolge Borghetto nei mesi invernali, quando la maggior parte dei locali sono chiusi e si incontrano solo pochi avventori a piedi o in bicicletta, rimanere ipnotizzati dal suono fragoroso dell’acqua che, incanalando la sua forza, attraversa il borgo lambendo i mulini ancora presenti in quest’angolo di Veneto.

Mulino Borghetto Sul Mincio | Cosa vedere a Verona e dintorni
Borghetto sul Mincio

Racconti di un tempo

In una piccola stanza con un vecchio camino, un tavolo di legno e con centinaia di bottiglie di vino in bella mostra, lasciarsi rapire dai racconti di chi, con tanto impegno e orgoglio, porta avanti la storia della sua famiglia!
Paolo e Francesco sono solo gli ultimi eredi di una piccola azienda agricola che da anni produce principalmente vino e olio nel massimo rispetto della natura che li circonda: una produzione di 30.000 bottiglie di vino l’anno con una certificazione biologica riconosciuta dal 1989!

Cantina "Terre di Gnirega" Valpolicella | Cosa vedere a Verona e dintorni
Cantina “Terre di Gnirega”

La parola alla “tradizione”

Il silenzio che ti accompagna passeggiando tra i paesini meravigliosi della Valpolicella.
Quiete, tuttavia, interrotta ogni tanto dalle colorite imprecazioni che si possono udire davanti ai bar delle piazze.
Si tratta di una “pratica” largamente diffusa, tanto da meritarsi una citazione anche su Wikipedia:
Come tutte le imprecazioni, anche non di natura sacrilega, le bestemmie italiane più diffuse accostano l’epiteto porco al nome da profanare… L’epiteto porco non è però l’unico...nella forma dialettale can è il tipico intercalare veneto.

 

L’olfatto

I profumi di Bacco

Lasciando le solite “rotte turistiche” avrai la fortuna di imbatterti in piccole realtà e vecchie cantine dove troverete botti di rovere dalle quali trasuda profumo di vino.
Se pensiamo alla Valpolicella ci vengono immediatamente in mente due star in campo enologico: Amarone e Recioto!
Se facciamo riferimento a questi due grandi rossi, che il territorio italiano propone, non possiamo che pensare ad un bouquet composto da frutti di bosco, fiori secchi, anice, liquirizia, amarene, ciliegie, cannella e tabacco.
Lascia sorprendere il tuo naso da questi intensi profumi che sapranno conquistarti ancora prima di assaporare questo nettare degli dei.

Cantina "Terre di Gnirega" Valpolicella | Cosa vedere a Verona e dintorni
Cantina “Terre di Gnirega”
 

Il gusto

Verona e dintorni a tavola

Cotevino [Cotechino cotto nell’Amarone].
Bigoli al torchio con stracotto di musso [Asino].
Polenta con Monte Veronese [Formaggio fresco] e sopressa.
Pastissada de caval [Stracotto di cavallo].
Tagliatelle al sugo di anara [Anatra].
Se con questi cibi dai gusti decisi non ti abbiamo preso per la gola e convinto a visitare questa zona d’Italia, allora non sappiamo quali altre “armi” usare per farti scoprire Verona e i suoi dintorni.

Bistrò Del Borgo San Giorgio Valpolicella
Bistrò del Borgo | San Giorgio
Osteria Rivelin Peschiera del Garda
Osteria Rivelin | Peschiera
 

Il tatto

Vietato ai minori di 18 anni

Una volta giunti nella città dei Montecchi e Capuleti non potrai sottrarti dal compiere un gesto ormai divenuto un rito scaramantico conosciuto in tutto il mondo: toccare il seno destro della statua di Giulietta che, secondo la tradizione popolare, sarebbe custode del vero amore.
Toccandolo, infatti, si pensa che si possa in qualche modo assicurare agli innamorati la fortuna che, invece, voltò le spalle alla sfortunata protagonista della tragedia shakespeariana.

Statua di Giulietta Verona | Cosa vedere a Verona e dintorni
Statua di Giulietta

VERONA E DINTORNI: Informazioni utili

Cosa vedere a Verona e dintorni

Queste sono le tappe che abbiamo deciso di includere nel nostro itinerario, della durata di tre giorni, alla scoperta di cosa vedere assolutamente a Verona e nei suoi dintorni.

  • San Floriano
  • San Giorgio di Valpolicella
  • Marano di Valpolicella
  • Villafranca di Verona
  • Verona
  • Lazise
  • Valeggio sul Mincio
  • Borghetto sul Mincio
  • Peschiera del Garda
 

Periodo migliore per visitare Verona e dintorni

In ogni stagione è veramente ricco l’elenco di cosa vedere a Verona e dintorni. Lasciamo quindi a te scegliere il periodo dell’anno che preferisci!

 

Durata

Questo itinerario è utile se vuoi scoprire cosa vedere a Verona e dintorni in tre giorni.

 

Dove mangiare a Verona e dintorni

  • Bistrò del Borgo – San Giorgio di Valpolicella
  • Locanda del Viandante – Villafranca di Verona
  • Osteria del Bugiardo – Verona
  • Osteria Rivelin – Peschiera del Garda
 

Dove dormire a Verona e dintorni

  • Albergo Corte Antica – Villafranca di Verona

Hai trovato utile questo racconto di viaggio? Interagisci con noi lasciando un commento! Condividilo con i tuoi amici!
Per rimanere sempre aggiornato vienici a trovare su Instagram e su Pinterest!


Ultimo aggiornamento: 24 novembre 2020

2 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *